Ragazze abbracciate Ragazze abbracciate

Cos'è la Skipcare? I prodotti per la nuova beauty routine

Tutti, ormai da anni, conosciamo la skincare. Che cos’è, invece, la skipcare? In inglese, la parola “skip” significa “saltare”, nel senso di sorvolare, passare oltre, omettere. Ebbene, questo trend innovativo così diffuso tra i millennial coreani consiste in un’inversione di marcia rispetto alla skincare routine coreana classica (che prevede una decina di step quotidiani da seguire) e suggerisce di “saltare”, appunto, la maggior parte dei passaggi per concentrarsi solo su quei pochi prodotti che sono davvero efficaci per il proprio tipo di pelle. I lati positivi? Tempo risparmiato, meno spreco, più spazio nel beauty case e negli armadietti del bagno.

Skipcare: un approccio minimalista

Nella skipcare, “ridurre” è la parola d’ordine. Stop all’accumulo di tutti quei prodotti spesso comprati solo per curiosità (e, altrettanto spesso, mai utilizzati fino alla fine), bisogna disfarsi del superfluo e puntare sull’essenzialità, aprendosi a una nuova filosofia beauty minimalista in cui bastano meno passaggi e sono necessari solo pochi prodotti… perché “less is more”, e Marie Kondo sarebbe d’accordo.
Questo trend, naturalmente, impazza anche sui social: l’hashtag “#skincarediet” rappresenta al meglio la filosofia di una nuova beauty routine che punta a un effetto detox cosmetico.


Skipcare: in cosa consiste

Ma in cosa consiste, concretamente, la skipcare? Questo metodo rivoluziona completamente il mondo della skincare semplificando il rituale quotidiano per prendersi cura della pelle. Tre è il numero massimo di step, durante i quali usare esclusivamente per la propria pelle prodotti di qualità che la mantengano pulita, idratata e nutrita. È fondamentale, infatti, concentrarsi su pulizia e idratazione, mantenendo la pelle il più libera possibile da impurità, che possono essere causa di imperfezioni come brufoli e punti neri.


Skipcare: prodotti consigliati

Prediligendo la semplicità adeguandosi al tipo di pelle da trattare, la skipcare è particolarmente adatta a chi ha una pelle reattiva e sensibile: addio al “layering”, cioè a quella tecnica (indicata nella skincare coreana classica) che consiste nel sovrapporre texture e prodotti diversi tempestando quotidianamente la pelle con tantissime formule e attivi differenti. Sì, invece, ai prodotti multitasking che aiutano a semplificare la beauty routine riducendone gli step.
Per lo step della detersione o dello struccaggio, sono molto indicate le cinque versioni di Acqua Micellare della linea Garnier SkinActive, in quanto ognuna di esse ha più di una funzione:


- Acqua Micellare tutto in 1 - strucca, deterge e idrata;
- Acqua Micellare Bifase con Olio di Argan - pulisce, deterge e idrata;
- Acqua Micellare Fresh - strucca, deterge e opacizza;
- Acqua Micellare Illuminante Acqua di Rose - deterge, strucca e illumina il viso;
- Acqua Micellare + Latte Idratante - rimuove il make-up, idrata e dona alla pelle il comfort del latte detergente.

Se si preferisce una detersione più profonda, invece, consigliamo un prodotto multitasking come Garnier Pure Active 3 in 1 Carbone, che racchiude le funzioni di tre prodotti diversi:
- Gel detergente - aiuta a eliminare le impurità;
- Scrub - combattere a ridurre i punti neri;
- Maschera - aiuta a ridurre l’eccesso di sebo.

Anche la fase del make up fa parte di questa nuova beauty routine! Un prodotto make up che sposa la filosofia della skipcare è la BB Cream di Garnier, che ha cinque effetti diversi: idrata, nasconde le imperfezioni, uniforma la grana della pelle, illumina l'incarnato e protegge dai raggi UV. Scopri in che modo puoi prenderti cura della pelle del viso e uniformarla con un solo prodotto di bellezza.
Insomma, la skipcare semplifica la beauty routine e ne accorcia i tempi e induce a non accumulare più prodotti inutili, puntando sulla qualità e facendo felice anche il portafogli.

I prodotti consigliati