ad ogni eta la sua pelle ragazza che si guarda allo specchio

Ad ogni età la sua pelle

Ogni età ha la sua pelle, con problemi e punti di forza. Scopri i trattamenti specifici fin dall'adolescenza per avere sempre cura della tua pelle.

Ad ogni età la sua pelle

Qualche sera fa mi trovavo in bagno con mia figlia (si chiama Nabiki – qualora non mi conosceste ancora – e ha 6 anni) e mentre mettevo la mia crema viso mi chiede: “Mamma, ma perché metti la crema tutte le sere?”

Una bella domanda (di cui io conosco perfettamente la risposta), tuttavia ciò che mi ha fatto riflettere è stata la domanda arrivata immediatamente dopo (i bambini, si sa, ne hanno sempre una pronta in agguato)

“Devo metterla anche io?”

Per lei è ancora presto in effetti, ma qual è il momento giusto allora?

In effetti questa è una domanda che mi fate in tantissime sia sul canale che sul blog e forse anche l’argomento migliore con cui iniziare questa mia rubrica.

Molte sono le persone erroneamente convinte che prendersi cura della propria pelle significhi “anti-age”, quindi prime rughe o al massimo macchie e inestetismi. Ci si prende cura della pelle solo se si sta invecchiando o se si ha bisogno di un dermatologo: beh, niente di più sbagliato. Confinare il prendersi cura della pelle alla prevenzione delle rughe sarebbe come dire che chi ha la pelle secca non deve idratarla, che non esistono altri problemi come macchie, punti neri, rossori cutanei, luminosità, tono o pelle lucida, per citarne alcuni... Le adolescenti si scontrano più spesso con brufoli e punti neri, donne di 20 o 30 anni manifestano le prime rughe sulla pelle, a 40 ci si preoccupa di macchie e luminosità, mentre dai 50 in su ci si concentra su rughe e perdita di tono.

In tutto questo una cosa è chiara: i problemi e le esigenze cambiano, ma ogni età ha le sue problematiche e per avere una bella pelle bisogna imparare ad ascoltarla, prendendosene cura fin da giovani.

L’adolescenza è il momento migliore per iniziare. Bastano pochi passaggi e pochi prodotti per gettare le fondamenta del vostro viso futuro e se avete 40 anni ma nessun regime consolidato, non disperate: non è mai troppo tardi per cominciare.

Potete scegliere i prodotti da utilizzare sulla base di molti e diversi aspetti tema che potremo toccare in futuro), ma questi sono i passaggi che non bisognerebbe mai saltare.

1. Detergere

L’ideale sarebbe pulire il viso due volte al giorno: alla mattina e alla sera.

Se però non avete tempo, fra le due scegliete la sera per detergere il viso a fondo. Alla mattina potete sciacquare il viso semplicemente con dell’acqua fredda (io stessa faccio così tutte le mattine).

Se avete la pelle grassa, non fate l’errore di lavare il viso troppo spesso nella speranza di rimuovere il sebo in eccesso. Il sebo è una secrezione naturale che ha la funzione di proteggere il viso e rimuoverlo di frequente potrebbe indurre il corpo a credere che quanto prodotto non è sufficiente; potreste ottenere esattamente l’effetto contrario. Invece di aumentare il numero di volte in cui pulite il volto, affidatevi a prodotti specifici, come una formula purificante (ormai in commercio ne esistono moltissimi).

Detergere il viso alla sera è fondamentale se vi truccate (mai andare a dormire con il make-up!),risulta però altrettanto importante se non utilizzate cosmetici.

La pelle è la barriera naturale del nostro corpo e qui durante la giornata si depositano sebo e impurità.

Se non volete sentire la sensazione di pelle che “tira”, scegliete una formula delicata, mentre usate un latte detergente o un fluido cremoso se avete la pelle molto delicata e sensibile.

2. Idratare

Quando si parla di idratazione c’è sempre molta confusione. Idratare significa aiutare la pelle a ritrovare la giusta quantità di acqua. In commercio si trovano ormai un numero quasi infinito di creme viso, ma quando scegliete la vostra, verificate il tipo di azione che ha.

Il mio consiglio è quello di scegliere per la mattina una crema che sia davvero “idratante” e che sia una formula specifica per il giorno. Nutrimento, macchie, antirughe, rossori, etc.sono tutti inestetismi che sarebbe preferibile rimandare alla cura della sera. Al mattino dovete preoccuparvi principalmente di due cose: che la pelle sia idratata appunto e che sia protetta dal sole (soprattutto nei mesi estivi o se passate buona parte del tempo all’aperto).

Benissimo quindi utilizzare un prodotto idratante con protezione solare nella texture che preferite (io consiglio sempre una formula leggera con cui difficilmente sbagliate: si assorbe in fretta e magari è perfetta anche come base trucco)

3. Nutrire o prendersi cura

Ed ecco qui l’altro aspetto complementare all’idratazione, che genera la confusione di cui parlavo. Il momento della sera è quello più importante per prendersi cura della pelle (ed ho volutamente scelto il termine “cura”).

Dopo esservi struccate, scegliete il trattamento specifico per le vostre esigenze e dedicategli dieci minuti, tutti i giorni, con costanza. Non si tratta più solo di ristabilire il livello di acqua, ma di combattere le rughe, le macchie, i rossori, di ritrovare tonicità e luminosità, di asciugare l’odioso brufoletto, insomma di usare un trattamento per ciascuna esigenza. Per questo a mio avviso sono rarissimi i casi in cui la crema giorno è adatta anche alla notte e per cui vi suggerisco fortemente di differenziare, investendo in prodotti di skincare validi e completi, magari con l’aggiunta di un siero.

Il mio consiglio è: investite quegli euro in più nei trattamenti per la vostra pelle che possono portare a risultati anche su una lunga distanza invece che spenderli per quella bellissima palette di make-up il cui effetto verrà via con lo struccante della sera.

4. Esfoliare

Non è uno step fondamentale, ma a mio avviso vale la pena prenderla come buona abitudine, soprattutto dopo i 25 anni. Con l’età la pelle si rinnova con più fatica e rimuovere le cellule morte può ridare luminosità al viso. Anche in questo caso la scelta sul mercato è vastissima, dagli esfolianti meccanici a quelli chimici.

Io per esempio che ho una pelle delicata e con una forte tendenza ad arrossarsi, utilizzo un’esfoliante delicato alternando una formula con micro polvere a una formula ad enzimi e mi trovo benissimo.

Bastano pochi prodotti e pochi minuti al giorno e la vostra pelle vi ripagherà regalandovi un viso fresco, luminoso e curato.

Vi auguro una bellissima settimana e al prossimo Beauty Diary!

Scopri la selezione di prodotti Garnier per rivivere la beauty routine di Simplynabiki: