ragazza con capelli castano cioccolato Tinta castano cioccolato

Capelli Color Castano Cioccolato a Chi Stanno Bene?

Scegliere un nuovo colore può essere un azzardo ma se punti ad un castano lucido e carico non mancheranno le soddisfazioni. Leggi per sapere di più!

Scegli il castano cioccolato per la stagione che avanza

Scegliere un nuovo colore può essere un azzardo, ma se punti a un castano cioccolato lucido e carico, non mancheranno le soddisfazioni!


Perché scegliere il castano cioccolato

È il più versatile dei castani perché sta bene sia con le carnagioni chiare che con quelle olivastre. Sulle prime ne aumenta la luminosità, sugli incarnati da medi a scuri, invece, ne accentua l'aspetto "tutta salute". Di certo è che tutti i coloriti traggono splendore dai capelli color cioccolato.
Sono proprio le gradevoli venature marroni - che ricordano il più goloso dei dolci - a riscaldare il viso. Immagina di entrare in pasticceria: noterai che ogni cioccolatino, barretta o "scultura" di cioccolato attraversa varie gradazioni di marrone, a seconda dell'ingrediente di cui è arricchito. Allo stesso modo potrai replicare sui capelli i vari gusti di cioccolato: nocciola per effetti castani né troppo chiari né troppo scuri, caramello per riflessi biondo scuro, al latte per chiome di quel bel castano pieno e lucido, fondente per ottenere un castano scuro vibrante. Senza dimenticare le varie gradazioni di gianduia, marron glacé, mandorlati ecc. fino al nuovissimo cioccolato malva, che ricorda il colore dei cioccolatini al gusto di liquore alla ciliegia: si tratta quindi un castano scuro venato di bordeaux.


Quali riflessi di castano cioccolato?

La sua peculiarità di essere un castano intenso e profondo, rende il color cioccolato la base perfetta per creare l'effetto ombreggiatura che prevede la sfumatura di due colori: da quello più scuro delle radici a quello più chiaro delle punte.
Il tutto bilanciato su un gioco di gradazioni che dà tridimensionalità alla chioma. Con la stessa finalità di aggiungere pienezza, si può puntare a ridistribuire i volumi del taglio, qualunque sia la lunghezza. Basterà schiarire per esempio 2-3 ciocche ai lati della testa per ottenere una testa piena e movimentata, mai piatta. Come se non bastasse, il castano cioccolato è il giusto compromesso per chi, avendo sempre portato i capelli chiari, è tentata di scurirsi, ma nutre qualche titubanza verso un colore nuovo che potrebbe appesantire i lineamenti. O, al contrario, la colorazione castana diventa perfetta per chi, mora naturale, è stanca della chioma bruna (o corvina) e desidera maggiore luminosità.

Per ottenere il tuo castano cioccolato puoi provare la linea Olia, la colorazione permanente senza ammoniaca in grado di lasciare i capelli soffici e brillanti allo stesso tempo.

Grazie all’olio di germe di grano, la crema colorante Belle Color, protegge e nutre in profondità i capelli, con un risultato castano cioccolato tutto naturale, come se fosse il tuo!

Chi è alla ricerca di una colorazione 100% vegetale, può optare per le colorazioni Herbalia di Garnier, la prima colorazione con oli essenziali che dona un risultato naturale ed è un vero e proprio trattamento di bellezza per i tuoi capelli. Il castano cioccolato Herbalia infatti, regala riflessi luminosi ma allo stesso tempo rivitalizza e densifica i capelli. Scopri questa ricetta semplice e vegetale, una miscela unica con ingredienti selezionati per difendere la salute e la bellezza della tua chioma.


Come scegliere il castano cioccolato in base alle caratteristiche fisiche

Il color cioccolato sta bene a tutte, si diceva, ma per un effetto più indovinato che valorizzi il viso, è meglio scegliere la tonalità di castano cioccolato giusta. Se la tua carnagione è chiara o olivastra con un sottotono freddo-rosato, il tuo castano cioccolato ideale è il fondente. Se invece il tuo colorito è medio o ambrato con un sottotono caldo-rosato starai benissimo con i castani cioccolati venati di sfumature calde, come i nocciola.
Come capire la differenza? Alla luce naturale del sole osserva le vene del polso: se queste tendono al blu, il tuo sottotono è freddo-rosato; se invece virano più al verde, il sottotono della tua pelle è caldo-beige.
Ricorda che le distinzioni non sempre sono così nette: in caso di dubbio fai la prova del maglione: se indossando il blu ti senti a tuo agio, appartieni alla tipologia dei sottotoni freddi. In caso contrario, tendi al sottotono caldo.