donna castana, phone e spazzola donna castana, phon e spazzola

7 errori che stai sicuramente facendo con il tuo phon

Il calore del phon non fa bene ai capelli, ma se conosci i 7 errori che stai facendo con il tuo asciugacapelli potrai limitare i danni della piega.

7 errori che stai sicuramente facendo con il tuo phon

L’uso del phon è necessario per asciugare velocemente i capelli ma il suo impiego è largamente controverso dagli esperti, che temono la sua aggressività e la poca naturalezza rispetto a un’asciugatura che in realtà tende a seccare il capello. In molti infatti auspicano l’asciugatura naturale, ma ovviamente questo non è sempre possibile soprattutto durante l’inverno e specie se si hanno patologie come cervicalgie e sinusite. In tali casi è vivamente sconsigliata.

E’ certo che bisogna saper usare il phon in considerazione dei molti errori che si fanno dopo aver lavato i capelli e addirittura quando questi sono già asciutti.

Vediamo nel particolare quali sono i 7 errori che sicuramente state facendo con il vostro phon.

1. Non tamponare i capelli con l'asciugamano

E’ un errore che si fa molto spesso pensando che sarà il phon a completare l’asciugatura. Prima di tutto tamponare significa anche risparmiare sul tempo, perché impiegherete di meno ad asciugare i capelli e poi lasciarli completamente bagnati può arrecare dei danni.

Vanno infatti tamponati, districati da eventuali nodi con le dita, senza spezzarli e usando un prodotto che protegga i capelli durante l’asciugatura che faccia da barriera. Anche in previsione dell’uso di una piastra (in ceramica perché non fa grandi danni), è bene che l’asciugatura sia completa in quanto l’effetto crespo è sempre in agguato.

Usate sempre quindi un asciugamano lasciandola ad assorbire l’acqua in eccesso per almeno 5 minuti, soprattutto sei i capelli hanno una certa lunghezza.

2. Non usare un prodotto che protegga i capelli durante l'asciugatura

E' anche questo un errore molto spesso di dimenticanza, dando per scontato che il calore del phon sia pressoché innocuo. Purtroppo il calore del phon, specie se usato alla temperatura più alta e tenuto troppo vicino ai capelli, può provocare dei danni rendendoli crespi, poco pettinabili e in ogni caso dandogli un aspetto spento. Ecco quindi che è necessario usare un prodotto arricchito con phyto cheratina e olio di argan, dona consistenza al capello e lo protegge da phon e piastra.

3. Asciugare i capelli senza un ordine preciso

Asciugare i capelli senza ordine rispetto al verso, alla lunghezza e alle zone che si mantengono più a lungo umide è un errore da evitare. Molto spesso l'asciugatura inizia dalla parte superiore lasciando spesso le radici e, in particolare, la base della nuca umida se non bagnata, anche dopo aver terminato. Il calore stesso del phon infatti inibisce la percezione delle zone ancora umide, ed è per questo che bisogna dividere i capelli in ciocche per sapere quali effettivamente sono state asciugate fino alle radici. Per facilitarvi l'operazione usate dei fermagli in modo che i capelli già asciutti non si mescolino con quelli ancora bagnati e viceversa. Partite quindi dall'asciugatura alla base della nuca, esattamente come avviene del parrucchiere. Il consiglio è anzi quello di apprendere dalle ore passate dal vostro parrucchiere, per acquisire buone abitudini con le quali prendevi cura nel modo giusto dei vostri capelli. Se preferite potete dare un'asciugatura prima generale a testa in giù, specie se volete che vostri capelli acquistino volume. Regolate la temperatura del phon al minimo e cercate di mantenere una distanza tra di 10 e i 15 cm. Una temperatura tiepida non traumatizzerà i capelli spezzandoli e il risultato sarà comunque ottimale. Se i capelli non sono crespi e ben malleabili usate soprattutto le mani per modellarli, cosi non li danneggerete e impiegate le spazzole solo dove è strettamente necessario.

4. Avvicinare troppo il phon alle radici o ai capelli sulla spazzola

L'uso del phon deve essere attento e se già il calore danneggia il capello, appoggiarlo direttamente sulla spazzola, dove sono avvolte le ciocche, diventa un problema. Il verso del phon deve essere sempre dall'alto verso il basso e non dovete mai togliere ne il beccucchio ne il diffusore, che servono per indirizzare il getto d'aria ed evitare di sollevare i capelli alla rinfusa. Solo con questo piccolo gesto vi eviterete le doppie punte e, ancora una volta, l'antiestetico effetto crespo. Le spazzole che userete devono essere in metallo e con setole di cinghiale, quindi di materiali naturali. Mai usare spazzole di plastica che aumentano il calore seccando ulteriormente i vostri capelli. Il diffusore usatelo soltanto nel casi di capelli ricci, in modo da definirli senza allargarli, ma non avvicinatelo alle radici perché non otterrete che uno stimolo alla forfora.

5. Risparmiare sui prodotti per capelli

Se volete dei capelli sani e sempre in forma dovete curarli con appositi prodotti che possano favorire un aspetto gradevole. Evitare di applicare i prodotti giusti equivale, con l'asciugatura, a contribuire ad averli sempre più spenti.

6. Sbagliare l'impugnatura del phon

Capita spesso che il phon venga tenuto in modo improprio, complicando la fase di asciugatura. Il beccuccio infatti va diretto sui capelli in senso verticale e non orizzontale.

7. Usare il phon sui capelli asciutti

Anche se volete "domare" in vostri capelli appena sveglie perché non trovate un verso, non usate il phon quando sono asciutti per restituirgli la piega. Piuttosto rilavateli e ricominciate da capo senza infierire con il calore su qualcosa che è già stato asciugato e che si seccherebbe ulteriormente.