Quando tagliare i capelli quando tagliare i capelli

5 indizi che ti fanno capire quando tagliare i capelli

Piccoli consigli per capire quando tagliare i capelli e come prendersene cura utilizzando i giusti prodotti.

5 indizi che ti fanno capire quando tagliare i capelli

I capelli sono un’autentica espressione di femminilità: che sia lunga o corta, una chioma sana e ben curata esalta la sensualità naturale, ma quando agenti esterni o fattori organici intaccano la salute del capello, può diventare necessario intervenire con un taglio.

Quando il capello inizia a perdere lucentezza e corposità, iniziando a creare sfilacciamenti sulle punte, allora è arrivato il momento di chiedersi se sia il caso di andare dal parrucchiere, a meno che non facciate tagli così frequenti da non dare nemmeno la possibilità alle odiate doppie punte di formarsi ed ai capelli di sfibrarsi.

Chi effettua tagli molto raramente e porta una chioma lunga, può più facilmente incorrere in questi tipi di problema. Affinché i capelli siano sempre lucenti e luminosi, la frequenza con cui sarebbe opportuno spuntarli si attesta sulle otto settimane: attendere di più potrebbe rovinare i capelli al punto da richiedere un taglio più radicale.

1. Effetto paglia

Uno dei primi segni che lascia intuire quanto sia necessaria una visita dal parrucchiere, è la perdita di compattezza delle punte, che appaiono con un antiestetico “effetto paglia” in contrasto con un dissonante allineamento ordinato alle radici.

Questa disparità di consistenza capillare tra radici, lunghezza e punte, diventa non solo brutto da vedere, ma anche un vero e proprio campanello d’allarme. Il caratteristico effetto pagliaceo si crea quando le punte iniziano a spezzarsi a varie altezze, non seguendo più un andamento omogeneo, ma inframmezzandosi disordinatamente fra loro.

2. Perdita di volume

Alcune capigliature possono invece andare incontro ad un altro effetto visivo, altrettanto antiestetico: si tratta del classico capello schiacciato, che cade senza volume anche appena lavato.

La perdita di volume dei capelli non indica solo un taglio ormai scomparso, ma è anche indice di quanto la chioma abbia bisogno di essere ravvivata. In attesa di una seduta dal parrucchiere, aiutatevi con spume volumizzanti, con formule anti-vento, anti-umidità e anti-secco per ridare corpo ai vostri capelli spenti.

3. Perdita di forma del taglio precedente

L’effetto pareggio è il terzo indizio che può farvi capire che i vostri capelli hanno davvero bisogno della mani di un esperto per ritornare a splendere.

Quando infatti si perde il taglio di partenza, i capelli diventano informi e tendono a pareggiarsi malgrado l’ultima spuntata sia stata incredibilmente scalata ed audace.

Questa situazione si crea perché i capelli ricrescono più o meno uniformemente, ma –allungandosi- tendono a perdere la scalatura, diventando indefiniti e senza carattere.

4. Comparsa di doppie punte

La maggior parte delle donne considera un parametro affidabile per tornare dal parrucchiere la comparsa delle doppie punte, ma l’errore sta proprio qui: non bisogna aspettare che esse facciano capolino tra i vostri capelli per correre ai ripari, bisognerebbe proprio evitare che si presentino, in quanto eliminare le doppie punte comporta un taglio più estremo e netto di quello che servirebbe per prevenirle.

5. Effetto disordine del capello

A meno che non abbiate esplicitamente scelto di puntare su uno stile assolutamente nature, attendere troppo tra un taglio e l’altro, vi porterà ad un andamento disordinato del capello che, non avendo più un orientamento dettato dalla forbice, inizierà a creare disegni informi e senza alcun ordine preciso, diventando difficile da gestire anche con spazzola e phon.

Ritoccare periodicamente il taglio è fondamentale non solo per preservarne la forma ma anche e soprattutto per garantire la salute della vostra chioma, che rimarrà sana accorciandola non più di 2-3 cm ad ogni seduta.

Imparando a riconoscere i principali segni che indicano la necessità di un taglio immediato, si riducono i rischi di rovinare irreparabilmente i vostri splendidi capelli, e si limitano i tagli netti obbligati, riuscendo a diradare progressivamente gli appuntamenti dal parrucchiere, grazie ad una buona cura.

Fondamentale inoltre, tra un taglio e l’altro, prendersi cura della propria chioma con prodotti adatti al tipo di capello in modo da idratarlo e nutrirlo costantemente.