Scopri come dire addio alle doppie punte dei capelli

Per dire addio alle doppie punte dei capelli bastano pochi accorgimenti: scoprili tutti e ritrova la bellezza naturale della tua chioma!

Capelli con doppie punte addio


Probabilmente anche voi lettrici siete innamorate di spiaggia, mare, salsedine, sole e durante l’anno siete impegnate in colorazioni e decolorazioni per capelli, permanente e messa in piega con tanto di phon caldo e piastra rovente, che possono stressare il capello.
Guardandoli notate che sono spenti e il lucido della nuova colorazione dura solo fino al lavaggio successivo, subito dopo sono opachi, toccandoli notate che sono secchi, aridi, stopposi e rimpiangete i morbidi capelli di quando eravate bambine e infine arrivando alle punte ci sono loro: le doppie punte che rendono i capelli ulteriormente rovinati, a questo punto cosa fate?
Probabilmente già pensate ad un bel taglio, magari con qualche lacrimuccia, oppure provate ad immaginare come sarebbe bello poterli nutrire, rinforzare e riparare senza dover ricorrere alle forbici.  La soluzione? Un programma completo per eliminare le doppie punte.


Capelli con doppie punte: quali prodotti usare?


I capelli diventano crespi perché i trattamenti eccessivi come uso frequente di piaste e phon  possono portare le cuticole di cui è ricoperto il fusto del capello a sollevarsi. Le cuticole una volta sollevate portano alla formazione delle doppie punte, inoltre non riescono più a riflettere la luce ecco perché appaiono opachi e spenti. Capito il processo potete provare ad invertirlo e quindi a riparare i capelli.
Per eliminare i danni e riparare le doppie punte potete partire da uno shampoo fortificante che deve avere una formula in grado di pulire capelli e cuoio capelluto e allo stesso tempo riparare il fusto dei capelli. In questo caso il segreto è il keraphill, un complesso molecolare noto per nutrire intensamente e avvolgere la fibra del capello, e l’estratto di Frutti di Amla.
L’amla è una pianta il cui nome scientifico è Emblica officinalis e cresce nel subcontinente indiano, questa produce un frutto che è simile all’uva, ma il sapore non è particolarmente gradevole. Da questa pianta si ricava un olio usato nella medicina ayurvedica e che apporta benefici ai capelli rovinati e non solo.
. Usando questo shampoo in modo regolare sarà possibile notare maggiore lucentezza, una riduzione delle doppie punte e maggiore forza dei capelli anche sulle lunghezze.
Non si tratta di un miracolo, semplicemente lo shampoo agisce a livello della fibra dei capelli  per riparare le fessure causate dallo stress indotto dall’utilizzo di phon phon e piastra eccessivo. Per avere gli effetti desiderati lo shampoo deve essere usato in combinazione con altri prodotti. Non può mancare infatti un balsamo fortificante che dopo lo shampoo aiuta ad avere capelli più morbidi, facili da districare e nutriti, per capelli immediatamente morbidi al tatto. Bastano pochi minuti di applicazione per avere capelli fortificati.
Per prendersi cura efficacemente e velocemente è possibile usare la maschera istantanea. Anche in questo caso il segreto è il complesso keraphill e l’estratto di frutti di amla, ma la formula concentrata permette di avere risultati potenziati per eliminare i danni. Questo trattamento istantaneo può essere usato anche un paio di volte a settimana, in base alle esigenze, e può sostituire il balsamo.
Per chi vuole coccolare i capelli danneggiati anche prima di lavarli, il prodotto più adatto è l'olio senza risciacquo. Scegliere quello più adatto alle proprie esigenze per nutrire e riparare i capelli è molto importante. Per i capelli danneggiati da sole, phon, piastra e trattamenti vari, l'olio di argan può essere la scelta migliore. Si ricava dall'argania spinosa, una pianta che cresce in Marocco e che ha importanti proprietà nutritive. È ricco di tocoferoli, flavonoidi e carotenoidi, nutre intensamente i capelli e li lascia morbidi e lucenti. L'olio di argan sui capelli ha molteplici usi, infatti potete usarlo prima dello shampoo per un “impacco nutritivo”. In questo caso spruzzate il prodotto sulle mani e, dopo averlo un po' scaldato, passatelo sui capelli facendo attenzione prima alle punte e alle lunghezze e dopo alle radici che solitamente hanno danni in quantità minori. Dopo aver legato i capelli lunghi ed averli avvolti in un asciugamano o in una cuffia per la doccia, dovete lasciarlo in posa per 20 minuti, volendo anche di più. Passato il tempo di posa potete procedere al normale lavaggio e i risultati saranno strabilianti perché i capelli saranno subito più morbidi. Non temete, non vi saranno difficoltà a lavare i capelli dopo aver applicato l'olio di argan perché non unge i capelli, si assorbe completamente e quindi non dovrete faticare ad eliminare i residui. L'olio di argan può essere usato anche dopo lo shampoo, prima della piega per proteggere i capelli dalle alte temperature e sui capelli asciutti per nutrirli e renderli morbidi ogni volta che lo desiderate.


Contro le doppie punte scopri il potere della papaya


Contro le doppie punte e i capelli rovinati e spenti, prova la forza riparatrice della papaya contenuta nella linea Hair Food Papaya di Fructis. Grazie all’estratto di questo frutto esotico, i capelli danneggiati ritrovano tutta la loro naturale vitalità. Per la tua routine riparatrice scopri tutta la linea Fructis Hair Food Papaya:

 - lo shampoo lava e ripara i capelli senza appesantirli;
 - il balsamo, facile da risciacquare, ripara e aiuta a districare i capelli;
 - la maschera 3 in 1 ripara e dona brillantezza immediata perché nutre senza appesantire. 

Perché tagliare i capelli? Riparali con un vero trattamento d'urto in grado di eliminare i danni dovuti a sole, phon, piastre, salsedine, cloro e trattamenti vari.
Visita il sito e scopri i prodotti più adatti alla tua chioma!