ragazza con capelli grigi ragazza con capelli grigi

Come depurare la pelle e purificare il viso con 3 semplici passaggi

Scopri come depurare la pelle spenta e grigia rendendola levigata e luminosa: questi i 3 semplici passaggi per depurare il viso in profondità.

Capita spesso di optare per una pulizia del viso solo prima di un’occasione importante o di un evento a cui si tiene particolarmente e per il quale si desidera apparire con una pelle perfetta e priva di qualsiasi imperfezione. 
La pulizia del viso, in realtà, dovrebbe essere un’abitudine da concedersi ripetutamente e con una certa cadenza, per purificare la pelle da cellule morte e agenti inquinanti che ogni giorno si depositano sul viso facendolo apparire grigio, spento e trascurato. 
Ogni giorno è essenziale detergere il viso con delicatezza, eliminando le impurità e i residui di trucco e scegliendo prodotti specifici per ogni tipo di pelle, sia essa sensibile, secca, mista, grassa o segnata da rughe come quella matura. 
Di tanto in tanto, a questa routine giornaliera, andrebbe aggiunta una pulizia più profonda, da effettuare almeno 4 volte l’anno, magari in corrispondenza dei cambi di stagione e quando la pelle appare molto disidratata. 
Chi ha la pelle grassa può ricorrere alla pulizia del viso anche mensilmente, in modo da rimuovere le cellule morte in profondità e mantenerla più levigata e sana. Una pelle radiosa è possibile con i giusti accorgimenti e una pulizia effettuata periodicamente, anche in casa, per liberare i pori e assicurare un effetto luminoso.
Ecco come ottenerla con tre semplici passaggi. 

 

Primo passaggio: depurare la pelle

Primo passaggio indispensabile è preparare la pelle a ricevere il trattamento di pulizia aprendo tutti i pori del viso. I pori sono indispensabili per una traspirazione ottimale della pelle e spesso possono chiudersi, infiammarsi o dilatarsi, creando fastidi e inestetismi. 
Ecco come procedere alla preparazione: far bollire dell’acqua e poi aggiungervi un paio di cucchiaini di bicarbonato. Appoggiare la pentola sopra un tavolo ed esporre il viso al vapore, senza scottarsi, per circa 10/15 minuti, mantenendo la testa coperta con un asciugamano per non disperdere il vapore. I pori si apriranno e saranno pronti per il secondo passaggio.


Secondo passaggio: rimuovere le cellule morte

Si tratta della fase centrale, che prevede la pulizia della pelle dalle cellule morte. 
Se la pelle è delicata si può applicare uno scrub leggero e non aggressivo ottenuto con bicarbonato, poca acqua e miele da massaggiare sul viso, lasciare agire qualche minuto e risciacquare con acqua tiepida. 
Se la pelle è normale o mista si può procedere con uno scrub realizzato con miele, zucchero e succo di limone. 
Lo scrub va passato in modo uniforme su tutto il viso evitando il contorno occhi.
Dopo aver risciacquato lo scrub si può passare un detergente delicato o l'acqua di rose, adatta anche alle pelli sensibili. 
In caso di pelle grassa è preferibile optare per prodotti ad effetto lievemente astringente a base di aloe vera o succo di limone.


Terzo passaggio: tonificare e idratare

Dopo la detersione, è bene restringere i pori che risultano ancora dilatati.
L’ideale è tamponare con un batuffolo di cotone un po’ di tonico sulla pelle e lasciarlo asciugare naturalmente all’aria. Il tonico va scelto delicato, dovrebbe sempre avere un leggero effetto astringente, lenitivo e rinfrescante. 
A pelle asciutta, si passa una crema idratante specifica per il proprio tipo di pelle da massaggiare in modo uniforme su tutto il viso.
Eventualmente si può scegliere un prodotto diverso per la zona delicata del contorno occhi che richiede un trattamento specifico e agisca in modo levigante ed elasticizzante.  è sempre preferibile scegliere creme naturali e protettive che aiutino a difendere la pelle in tutte le stagioni.