Nero corvino nero blu nero corvino nero blu

Capelli neri: corvino o nero-blu?

Capelli neri corvino o con riflessi blu, basta che riflettano la personalità. Consigli beauty di Garnier su come scegliere il nero giusto.

Capelli neri: corvino o nero-blu?

Il nero è la colorazione per capelli più difficile da portare, ma sicuramente la più affascinante e misteriosa.

Capelli color nero: bisogna essere delle dark lady?
Per portare i capelli color nero non c’è bisogno di avere una attitudine da dark lady: basta solo tanta pazienza per curarne la tenuta, ritoccare il colore ogni volta che è necessario ed essere consapevoli che una volta diventate nere ci vorrà del tempo per ritornare al colore d’origine.

Nero allora diventa sinonimo di pazienza, ma anche di tratti del viso più sottolineati: qualora siate giovani il vostro viso diventa meglio incorniciato e più in evidenza, mentre nel caso abbiate una pelle segnata consigliamo di evitare il nero, perché i capelli non devono sottolineare il tempo che passa, ma farlo dimenticare.

Capelli color nero: che tonalità scegliere?
Non esiste un solo nero: anche questa colorazione può essere infatti dotata di riflessi più o meno evidenti e luminosi. Il nero corvino è il nero classico, quello corposo e altamente riconoscibile; il nero blu, invece è più lucido e porta con sé i tipici riflessi blu che il nome stesso suggerisce, altamente visibili alla luce del sole.

Come scegliere il nero giusto secondo il tipo di pelle
Le ragazze con la pelle e gli occhi chiari sono le regine del nero, che esalta ancora di più la carnagione. Ma pelle e occhi chiari non sono il must have per poter scegliere il nero: una carnagione olivastra si sposa bene con un nero lucido e corposo dai riflessi castani. Infine, se volete osare, abbinate il nero ai tagli di capelli più audaci e drastici… ma sempre terribilmente di moda.